10.22.2017

I 10 FALSE FRIENDS PIÙ TERRIBILI DELLA LINGUA INGLESE

La lingua inglese ci regala di tanto in tanto alcune parole meravigliose che hanno il pregio di essere quasi del tutto simili a certe nostre parole italiane. Hanno le stesse lettere, la stessa lunghezza e più o meno un suono praticamente simile. Vedi la parola Magic, ad esempiodavvero simile a Magia, o la parola Fantastic, o ancora la parola Hospital. Tuttavia, se da un lato la lingua inglese ci porge la guancia, dall' altro, invece, abbiamo i celeberrimi False Friends paragonabili tipo ad una picconata nell' alluce. 


i 10 false friends più terribili della lingua inglese





Sono chiamati False Friends semplicemente perché detestabili bastardi non sarebbe suonato molto bene nei libri di grammatica, ma la traduzione è pressoché quella. Perché, ci metto metto un braccio sul fuoco, ognuno di noi ci è cascato almeno una volta nella vita, per rimanerci poi come un pesce lesso non appena scoperta la verità.

Cosa sono i False Friends? Niente meno che delle paroline che ricordano, per scrittura e pronuncia,  una nostra parola italiana, con l'unico problema che quelle parole hanno un significato completamente diverso dal nostro. 😱

Queste parole, come potrete immaginare, hanno tutte derivazione latina, e chi dobbiamo ringraziare per questo? I romani, of course!  Ma non disprezzateli troppo perché come ho già detto i romani hanno coniato anche quelle bellissime e facilissime parole da capire e tradurre che vi ho elencato sopra.
In ogni caso, per quanto i false friends siano dei fastidiosi sassolini nella scarpa non sono davvero così tanti e una volta inquadrati sarà molto più facili utilizzarli nel verso giusto.
Ma ora, evitando di spaventarvi con una lista di False Friends che probabilmente non userete mai al momento, eccovi i 10 che considero più antipatici, ma soprattutto più utili per una prima conversazione e o comprensione.

1. Cold 

Cosa intendi tu:


Cosa intendono gli inglesi:


Se avete dei dubbi sulla parola cold, pensate sempre che è l' inverso dell' italiano e che quindi Cold, nonostante assomigli terribilmente a caldo, significa freddo. Se vogliamo dire caldo dobbiamo dire Hot.

2. Parents 

Cosa intendi tu:


Cosa intendono gli inglesi:


Quando sentiamo la parola Parents non possiamo fare a meno di pensare ad una stanza piena di parenti, ma ahimè in inglese significa semplicemente genitori. Se volete dire parenti allora usate la parola Relatives.  

3. Factory

Cosa intendi tu:


Cosa intendono gli inglesi:



Factory non significa fattoria, bensì fabbrica. Per salutare le caprette e comprare il latte appena munto si va in una farm, invece! 

3. Noise

Cosa intendi tu:


Cosa intendono gli inglesi:



Qui c' è solo una I di mezzo, ma una I che può stravolgere completamente un discorso. Noise (letto nois) non significa naso, ma attenzione, attenzione rumore. Naso quindi è nose (letto nous)! 

4. Rumor

Cosa intendi tu:


Cosa intendono gli inglesi:


Rumor è un altro false friend piuttosto tricky che all' apparenza potrebbe voler significare rumore, ma che in realtà significa nientepopodimeno che pettegolezzo! E come si dice rumore, allora? Beh, in questo caso si usa noise.

5. Story
Cosa intendi tu:


Cosa intendono gli inglesi:


Story crea sempre parecchi problemi a noi italiani, in particolare perché nella nostra lingua abbiamo una sola parola, storia, per definire due cose, quando in inglese ne hanno due. La parola History per riferirsi alla materia e la parola Story per riferirsi ad una storia orale, scritta, raccontata, passata o presente.

6. Annoyed 

Cosa intendi tu:


Cosa intendono gli inglesi:


Se una persona dice I' m annoyed il suo stato d' animo è un tantino più instabile del semplice annoiato, piuttosto sta dicendo che è, molto, molto infastidito. Annoiato in inglese si dice invece bored.

7. Vacancy 

Cosa intendi tu:


Cosa intendono gli inglesi:

Se dici ad un inglese I' m going on vacancy probabilmente ti guarderà con un misto di pietà, WTF e ironia. Perché? Ma perché vacancy in inglese significa vacante, posto vacante ( vedi ad esempio un posto di lavoro) e non  vacanza che invece si dice Holiday o Vacation.

8. Pavement

Cosa intendi tu:


Cosa intendono gli inglesi:


Pavimento? No, marciapiede! Pavimento in inglese si dice semplicemente floor. Attenzione a dove camminate!

9. Estate

Cosa intendi tu:


Cosa intendono gli inglesi:


Le stagioni in inglese sono: winter, spring, autumn (o fall in americano ) e summer, dunque capirete anche voi che estate in inglese non ha nulla a che vedere con la stagione più calda dell' anno, ma significa solo tenuta, ovvero una casa per niente male.

10. Terrific
Cosa intendi tu:


Cosa intendono gli inglesi:


Probabilmente uno dei false friends più balordi di sempre, Terrific è da inquadrare immediatamente e capire che se qualcuno lo usa nei vostri confronti o nei confronti di quello che fate non vi sta dicendo qualcosa di brutto, al contrario vi sta elogiando. Terrific significa, infatti, strepitoso, meraviglioso, spettacolare! Nulla di negativo quindi!  In ogni caso se volete veramente dire a qualcuno che sembra terrificante usate la parola creepy..

********

Ecco, friends miei, questi sono senza ombra di dubbio i false friends che nei primi tempi mi hanno creato più scompiglio. Un consiglio che potrei darvi per evitare di usarli in maniera sbagliata è quello di cercare di capire il contesto e soprattutto di smettere di tradurre in italiano quando si vede una frase in inglese. Tuttavia capisco per esperienza che all' inizio creare una divisione solida fra le due lingue è praticamente impossibile, di conseguenza cercate di usare queste parole il più possibile, magari attraverso esercizi. Ricordatevi, inoltre, che sbagliare non è mai un problema. 



See you very, very soon 😘
Have a Buongiorno
Marty




10.13.2017

5 RAGIONI CHE DIMOSTRANO COME NETFLIX POSSA ESSERE UN OTTIMO INSEGNANTE DI INGLESE

Ho sempre creduto che per imparare qualcosa dovessi impararla da qualcuno più grande di me, o comunque, da qualcuno laureato, non esattamente molto simpatico e seduto dietro una cattedra. Nonostante una buona parte di me continui a sostenerlo, non posso nascondere che  la maggior parte dell' inglese che conosco ora proviene da mezzi che di per sé non sembrerebbero educativi, ma che lo possono diventare non appena noi decidiamo di sfruttarli a nostro favore. 
Tutto questo per dirvi: mai, e ripeto NEVER, sottovalutare i metodi di apprendimento alternativi!!!
Uno degli esempi perfetti?  Netflix.


Vantaggio principale: un'infinità di film, documentari e serie TV più o meno recenti o addirittura inediti. 
Svantaggio principale: incapacità di staccarsi dallo schermo nonostante l'alba imminente, più comunemente conosciuta come insonnia. In ogni caso, friends miei, oggi non sono qui per parlare degli aspetti negativi di Netflix (se mai ce ne fossero), piuttosto di quegli aspetti impensabili che fanno di questa piattaforma streaming un insegnate d'inglese che non ha nulla a che invidiare con i veri ingegnanti, anzi...non aggiungo altro. 

NB: nessuno mi ha preso in ostaggio, minacciata, né tantomento pagata per parlare così bene di Netflix. Le buone parole che utilizzo non sono altro che il risultato della soddisfazione provata nei miei lunghi mesi di abbonamento. 

1. Imparare divertendosi. 
Se c' è un aspetto su cui penso vi romperò le balls per un looooong time e che le cose apprese con divertimento, o comunque che troviamo interessanti, sono sempre le più facili da tenere a mente. Voglio dire, è più immediato imparare l' inglese e la sua pronuncia attraverso un telefilm che ci appassiona piuttosto che da un tristissimo CD audio dove la signorina inglese sembra posseduta da SIRI. Netflix, ad esempio, offre una scelta vastissima di film e serie TV. Poco importa se i vostri gusti sono più tendenti al romance, al horror, ai thriller, alle commedie o ai documentari, non preoccupatevi,  troverete quello che state cercando. 


2. Sottotitoli. 
Ho deciso di abbonarmi a Netflix non solo per i contenuti che offre, ma per un aspetto molto più importante: i sottotitoli!  Trovare film o serie TV con sottotitoli in italiano è facile, ma trovarli con sottotitoli in inglese e con una definizione post scoperta dell'America non tanto. Con Netflix è infatti possibile avere entrambe le due cose. Si possono vedere film e serie TV con una definizione ottima, ma soprattutto le si possono vedere in qualsiasi lingua ( inglese, francese, spagnolo, italiano e tedesco) e con i sottotitoli che vuoi tu. Perché sono sempre a favore dei sottotitoli, ma quelli in italiano li sfrutterei per un breve periodo, giusto il tempo necessario per masticare qualche parola e capire l' interazione linguistiche fra i personaggi, per poi a passare definitivamente ai sottotitoli in inglese. Non c' è niente di meglio, infatti,  che sentire le parole e vederle scritte perfettamente sotto. Ogni tanto non capirete, ma se volete potrete stoppare, cercarla su un dizionario e rimettere play. Oppure, cosa che vi consiglio, andare avanti e cercare di capire da soli. D'altronde se nello schermo c' è una ragazza che si sta mettendo un cappotto e una amica le dici: That coat is beautiful! E molto facile capire che la parola Coat ha buone possibilità di significare cappotto e magari non vi ricorderete com'è scritta, ma in qualche modo l' avrete incamerata in testa. Perché è risaputo, l' apprendimento visivo è una un metodo potentissimo.



3. Cartoni
Come ho ripetuto più volte nel mio precedente post su i 6 consigli per imparare a leggere in inglese, anche per quanto riguarda l' apprendimento audiovisivo la situazione non cambia: è necessario partire sempre per gradi. Detto questo, se l' inglese vi è nuovo quanto una lingua marziana, iniziate da qualcosa di semplice, come ad esempio i cartoni animati. Netflix anche per quanto riguarda la sezione bambini ne ha davvero per tutti gusti e non lo nego, di tanto in tanto anche io mi guardo qualcosa.😍

4. Pronuncia, slang e accenti
Sono talmente abituata a guardare i film e i telefilm in inglese che quando mi capita di guardare un film in TV ho sempre l' impulso di andare nel menù e cambiare lingua. Questo perché non appena si diventa leggermente più assuefatti ad una lingua, si capisce che i film doppiati ( e non parlo solo dall'inglese all'italiano) sono molto spesso apatici e perdono le numerose sfumature che gli attori hanno in lingua originale. Ciò si sente ancora di più quando il telefilm/film è ambientato in UK , dove l' inglese ha un accento molto particolar rispetto agli Stato Uniti e viceversa. Grazie alla varietà nella programmazione di Netflix e alla possibilità di mettere qualsiasi cosa si guarda in lingua originale e ad essere assistiti dai sottotitoli si possono conoscere le pronunce più svariate, come ad esempio lo scozzese, l' irlandese, l' australiano, l'inglese posh, l' accento americano Yankee e così via. Per non parlare poi degli slang, in italiano spesso barbaramente tradotti con qualche sempliciotta frase.

5. Stop and talk/ stop and write

Due degli esercizi che preferisco fare quando ho la possibilità di avere dei sottotitoli in inglese è scegliere un film o un episodio di una serie TV. Dopodiché dovrete scegliere ulteriormente una scena di quel film o telefilm dove ci sono uno scambio di battute consistenti ( la durata della scena scelta  è a vostra discrezione, ovviamente iniziate con pochi secondi, 30 vanno benissimo). Guardatela più volte che potete e poi procedete in queste due  maniere diverse:

- privilegiando la pronuncia e quindi mantenendo i sottotitoli e ripetendo le battute dei personaggi un po' come se stesse recitando anche voi. ( Sì, sembrerete dei pazzi, magari chiudete la porta😂) Questo esercizio è una manna santa per la vostra provincia;
- privilegiando la scrittura e quindi togliendo i sottotitoli e cercando di scrivere su un foglio le battute di quella scena. Una volta fatto tutto,  ritornate indietro e rimettete i sottotitoli per vedere quante parole avete azzeccato. 
Non preoccupatevi delle castronerie che scriverete o direte, i vostri errori sono molto preziosi, ma di questo ne parlerò meglio in un altro post.

E voi, friends miei, avete Netflix? O comunque vi capita spesso di guardare film o serie TV in inglese? Se sì, avete riscontrato miglioramenti? Fatemi sapere!



 See you very, very soon 😘 
Have a Buongiorno
 Marty


10.02.2017

6 CONSIGLI PER IMPARARE A LEGGERE IN INGLESE

Sin da piccola sono sempre stata una bambina fuori dal comune. Ad un anno la mia primissima parola fu Hello!, invece che mamma o papà, e a tre anni sapevo già contare senza problemi fino a venti con un inglese perfetto. Alle elementari non aspettavo altro che la lezione di inglese per intervenire, mentre alle medie era già chiaro a tutti cosa avrei fatto del mio futuro. Sono uscita dal liceo linguistico con il massimo dei voti e da allora mi trovo a Cambridge, in Inghilterra, a vivere il mio sogno.


Ora, se questo fosse un film e io un' attrice, la storiella precedente potrebbe sembrare perfetta per un film di serie B, ma la verità, friends mei, è che io l'inglese non me lo sono mai filato di striscio, anzi, durante certi anni delle superiori l' ho persino parecchio odiato con ovvie conseguenze disastrose per i miei voti scolastici 😥.  
Perché ho deciso di aprire un blog dove do consigli in inglese, allora?
Bé, perché se all'epoca delle superiori trovavo l' inglese interessante tanto quanto un documentario sull' accopiamento delle locuste, ero anche una ragazzina con la testa fra le nuvole che spendeva la maggior parte del suo tempo (e dei suoi soldi) in libri. 
E quindi, dove vuoi arrivare? 
Ecco, provate a immaginare di stare leggendo il libro più bello di sempre, di essere arrivate al finale più aperto della storia e che di notizie sul seguito neanche l' ombra. Ci siete? 



Ok,  ora provate anche ad immaginare la cosiddetta che, navigando su internet, non solo scopre che il seguito in lingua originale è uscito da un pezzo, ma che l' intera serie, formata da ben quattro volumi, lo è. Ed a questo punto una lettrice sana di mente può solo fare due cose:
A. Aspettare l' uscita del secondo, mandando settimanalmente messaggi minatori alla casa editrice affinchè pubblichi qualcosa entro tempi biblici;
B. Provare a leggerlo in lingua, pregando in filippino che io riesca a capire almeno tre parole di fila.

E siccome io ero a dormire quando è stata spartita la pazienza, ho comprato quel libro e ho iniziato a leggerlo,  poi il seguito e il seguito ancora, fino a finire la serie. Da quel momento in poi mi sono buttata a capofitto fra decine e decine di nuove fantastiche storie, e ad un certo punto impreciso ho incominciato a capire che non stavo leggendo solo per piacere, ma perché ero completamente innamorata pazza di quelle parole, di quelle frasi strutturate in quella precisa maniera e di quegli strani modi di dire così assurdi al mio orecchio italiano. Insomma, mi ero approcciata all'inglese per utilizzarlo come mezzo per leggere le mie storielle d' amore, pochi mesi dopo erano le storielle d'amore ad essere diventate il mezzo.

Tutto questo per dirvi che siccome il mio amore per l' inglese è nato grazie alla lettura, mi sembrava giusto iniziare le danze con un post in cui vi parlavo di tutti quei tips ( consigli) che personalmente avrei tanto voluto sapere all' inizio della mia "carriera" da lettrici anglofona.

NB: Tendo ad essere prolissa, ma vi abituerete.😉


Ecco i miei consigli per imparare a leggere in inglese:

1. Start per gradi 

Ricordatevi sempre che voi siete gli architetti di voi stessi, e che se partirete a costruire una casa dalle pareti è palese che, prima o poi, queste crolleranno alla minima folata di vento. Ciò che voglio dirvi con questa frase alquanto patetica è che è necessario che voi partiate per gradi. D' altronde nei confronti di una lingua straniera siamo come dei bambini appena nati, con l' unico svantaggio che, a differenza di loro, noi adulti, abbiamo alle spalle un bagaglio culturale e linguistico dominante. È per questo motivo che vi consiglio di iniziare a leggere libri per bambini o per ragazzi, dove ci sono solo poche parole ( le quali spesso enfatizzate da immagini), passando poi per le letture young adult, fino ad arrivare a testi più complicati. In conclusione e in sintesi, abbiate la saggezza di capire i vostri limiti e scegliete le vostre letture in base a questi. 

2. Seguite le vostre passioni e have fun!

Ok, ho appena detto di essere concreti nelle vostre scelte, ma ciò non toglie il fatto che non possiate seguire le vostre passioni anche se siete alle prime armi. Avete un genere preferito? Il romance? Magari i gialli? Perfetto iniziate da quelli! Siete appassionati di sport o di sapere a quanti interventi chirurgici si è sottoposta Kim Kardashian? Perfetto, cercate articoli su internet che normalmente leggereste in italiano. Viviamo in un'epoca dove abbiamo tutto è a portata di un click, sarebbe da idiots non sfruttarlo a nostro vantaggio. Ergo, leggete qualcosa che vi interessi a tal punto da volere continuare la lettura nonostante la difficoltà della lingua.

3. Classici? No, thanks!

In questo punto mi rivolgo soprattutto ai giovani, perchè purtroppo nelle nostre scuole succede spesso, ma il consiglio è rivolto a tutti. Se un insegnante vi propone come primo libro d'approccio un classico, allora molto probabilmente non ha capito nulla dell' insegnamento, perciò annuite educatamente e continuate a scarabocchiare i vostri cerchi alla The Ring sul banco. È assurdo, infatti, pensare che una persona possa imparare una lingua straniera da un testo scritto trecento, quattrocento, cinquecento anni fa, dove la metà delle parole utilizzate all' epoca, oggigiorno suonano ostiche persino a chi parla quella lingua. D' altronde sarebbe come chiedere ad un inglese di studiare l' italiano partendo dai Promessi sposi di Manzoni, o dai Malavoglia di Verga: dopo tre minuti il poveretto si metterebbe le mani nei capelli per la disperazione! Quindi, partite dal presente e poi back to the past!

4. Non usate sempre il dictionary!!!

No, non sono pazza, lo so che lo state pensando! Quello che voglio dire è che se in una pagina non capite il significato di due o tre parole, non è molto pratico per il vostro cervello ricorrere subito all'uso del dizionario in quanto faticherà ad incamerare così tante parole. Aspettate di arrivare almeno a fine pagina, cercando piuttosto di sforzarvi a capire il contesto della frase in cui è contenuta quella parola e provando a dargli un ipotetico significato. Vedrete, poi, che quando andrete a cercarla sul dizionario e scoprirete che ci eravate andati vicini, sarà molto più semplice ricordarla in quanto ci avrete ragionato dietro.

5. All'inizio utilizzate un ebook reader o applicazioni gratuite per leggere ebook

Mi ricordo benissimo che nei primi tempi leggevo solamente in ebook, e così facendo nel giro di poche settimane ero riuscita a leggere decine di libri senza nemmeno accorgermene! Non solo perché leggere in ebook è già di per se più veloce rispetto ai cartacei, ma perché app come il Kindle ( Scaricabile gratuitamente per Pc, Mac e Android), o iBook se avete un Ipad/Iphone, ti permettono di avere gratuitamente un dizionario integrato, in grado di darti anche la pronuncia di una precisa parola. Ciò è decisamente comodo quando sei in giro e vuoi leggere, ma non puoi portarti dietro un dizionario, o tu sei comodamente stesa sul letto e il dizionario è sulla scrivania...o sei a svolgere pratiche in bagno e il dizionario sullo scaffale. Insomma, amo la tecnologia so much.

6. Tanta patience!

Tenete a mente che non sarete mai in grado di capire a pieno la struttura scritta inglese e di impregnare la vostra mente con nuove parole, verbi e aggettivi se vi metterete a leggere in inglese solo una o due volte a settimana per pochi minuti. Sarebbe un po' come fare gli addominali una volta alla settimana e aspettarsi di avere una tartaruga da paura nel giro di un mese. Di conseguenza, friends miei, se volete ottenere risultati reali ci vuole tantissima costanza e pazienza e vi consiglio vivamente di dedicare ogni giorno almeno 15 minuti alla lettura. E con questo, ci tengo a sottolinearlo nuovamente, non dico che dobbiate a tutti costi leggervi il ritratto di Dorian Grey o Shakespeare, vanno benissimo anche le istruzioni del mimipimer se è per questo, l' importante è che capiate qualcosa e familiarizzate con la lingua. 




E questo è tutto. Spero tanto che questi miei consigli vi facciano riflettere e magari vi aiutino a convincervi che seguendo le vostre passioni, imparare una nuova lingua sarà molto più semplice e divertente di quanto avreste mai pensato.


See you very, very soon 😘
Have a Buongiorno
Marty



LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...